Ultima modifica: 9 maggio 2018

RSU


La Rappresentanza Sindacale Unitaria è l’organismo che rappresenta i lavoratori della scuola all’interno dei singoli istituti e viene nominata attraverso elezioni che si svolgono di norma ogni tre anni.

In coerenza con l’autonomia di ogni istituzione scolastica e nel rispetto dei ruoli degli organi collegiali e della dirigenza, la RSU ha competenza in materia di contrattazione integrativa in relazione alle modalità di utilizzazione del personale docente e ATA, ai criteri relativi all’assegnazione degli stessi ai plessi, all’organizzazione del lavoro e all’articolazione dell’orario.

Sono materia di contrattazione anche i criteri per la ripartizione del FIS e per l’attribuzione dei compensi accessori al personale nonché l’attuazione della normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Inoltre sono materia di informazione preventiva da parte del Dirigente alla RSU: la formazione delle classi, la determinazione degli organici, i criteri per la fruizione dei permessi per l’aggiornamento, l’utilizzazione del personale in progetti derivanti da disposizioni legislative e/o da convenzioni o intese stipulate dall’amministrazione con altri enti e istituzioni.

Le RSU possono indire, durante l’anno, più assemblee dei lavoratori dell’istituto; generalmente una assemblea sindacale di carattere informativo e di raccolta delle istanze dei lavoratori viene convocata prima della sottoscrizione del contratto integrativo.


Sono membri in carica della RSU: la prof.ssa Claudia Molinari, il prof. Emilio Sabatino e la sig.ra Rossella Iervolino.